Giardino

Come ringiovanire un’orchidea e farla rifiorire: solo in pochi sanno qual è il trucco

Орхидея
1.8kviews

Un’orchidea è una pianta bella e squisita che può deliziare con i suoi fiori luminosi e profumati. Tuttavia, a volte l’orchidea smette di fiorire. In questo caso, ha bisogno di cure e stimoli speciali.

Controlla le condizioni delle radici

Il primo passo è controllare lo stato delle radici dell’orchidea. Se sono scuri, morbidi, secchi o marci, significa che la pianta soffre di ristagni idrici o di mancanza d’aria.

In questo caso, è necessario tagliare tutte le radici danneggiate utilizzando un coltello affilato e disinfettato o delle cesoie. Quindi è necessario trattare le sezioni con carbone verde o attivo.

Rinvasare l’orchidea in un nuovo vaso

Il secondo passo è trapiantare l’orchidea in un nuovo vaso con fori di drenaggio e substrato fresco. Il substrato deve essere speciale per le orchidee, ad esempio a base di corteccia o muschio.

Il vaso non dovrebbe essere troppo grande in modo che le radici non si sentano perse. Durante il reimpianto, è necessario distribuire attentamente le radici sul vaso e premere leggermente il substrato contro di esse.

Crea condizioni ottimali per la fioritura

Il terzo passo è creare le condizioni ottimali affinché l’orchidea fiorisca. L’orchidea necessita di luce intensa ma diffusa, per questo è meglio posizionarla su una finestra ad est o ad ovest.

La temperatura dell’aria dovrebbe essere moderata, circa 20-25 gradi durante il giorno e 15-18 gradi durante la notte. L’umidità dell’aria dovrebbe essere elevata, circa il 60-80%, quindi puoi spruzzare le foglie con acqua o posizionare il vaso su un vassoio con pietre bagnate.

Nutri l’orchidea con fertilizzanti speciali

Il quarto passo è nutrire l’orchidea con fertilizzanti speciali per stimolare la fioritura. I fertilizzanti dovrebbero contenere fosforo e potassio, che favoriscono la formazione dei boccioli e migliorano la qualità dei fiori.

Durante la crescita attiva, le orchidee devono essere nutrite ogni due settimane e durante la dormienza – una volta al mese.

Bisogna nutrirsi con una soluzione di fertilizzante e acqua, realizzata secondo le istruzioni riportate sulla confezione. La soluzione va versata sulle radici dell’orchidea dopo averla annaffiata con semplice acqua.

Concedi all’orchidea un periodo di riposo

Il quinto passo è concedere all’orchidea un periodo di riposo mentre si prepara a fiorire. Il periodo dormiente avviene solitamente in autunno o in inverno, quando le ore diurne si accorciano.

In questo momento, è necessario ridurre l’irrigazione e l’alimentazione dell’orchidea e anche abbassare la temperatura dell’aria di diversi gradi.

Ciò creerà un contrasto tra il giorno e la notte, che stimolerà la produzione degli ormoni della fioritura. Il periodo dormiente dura circa due mesi, al termine dei quali l’orchidea dovrebbe rilasciare un peduncolo.

Leave a Response

Giannini
Giannini è la tua guida affidabile al mondo dei consigli di vita. Con una vasta conoscenza ed esperienza in cucina, giardinaggio e altro ancora, ti offro ispirazione, suggerimenti e consigli per la tua vita quotidiana. La mia passione per la creatività e la preoccupazione per l'ambiente si riflettono nel mio approccio che ti ispira a vivere una vita migliore e più appagante.